HomePresentazioneProgramma 2017Ultime edizioniLibro degli ospitiContattiPagina You Tube

Roberto Vecchioni 
Martedì 21 luglio 2009 - ore 21.15
Gaeta - Via Annunziata, Quartiere Medioevale
- Ingresso Libero -

Omaggio musicale di Awa (Voce) e Valerio Guaraldi (Chitarra)
Letture di Edoardo Siravo

Un autore speciale ci regala storie ribelli di chi vuol essere altro da sé. Protagonisti dei suoi racconti uomini padroni del proprio destino, al di sopra di ogni regola e ragione.
Roberto Vecchioni, grandissimo cantautore sempre più amato anche come scrittore, è nato nel 1943 a Milano, si laurea all’Università Cattolica in Lettere antiche e vi resta come assistente di Storia delle religioni.
Dopo aver iniziato nel anni ’60 come autore di canzoni, e dal 1971 diventa interprete dei suoi testi, componendo album che superano i 7 milioni di copie vendute. Contemporaneamente insegna nei licei classici latino e greco, e come docente universitario “Forme di poesia in musica”. Dei suoi studenti dice: “Li ho amati singolarmente e non come specie”. Nel 1998 cura la voce sulla canzone dell’Enciclopedia Treccani. È anche impegnato sul fronte della divulgazione culturale della musica, e attualmente insegna all’ Università di Roma. È stato nominato da Ciampi Cavaliere Ufficiale al Merito dell’Ordine della Repubblica. I suoi libri, bellissimi, pubblicati da Einaudi sono: la raccolta di racconti “Viaggio del tempo immobile”, il romanzo ”Le parole non le portano le cicogne” sull’adolescenza ed il mondo della parola, “Il libraio di Selinunte” una favola sull’arte della lettura, tema che gli è molto caro: “Leggere è sentire, chiudere il libro e sentirsi pieni di qualcosa che non avevamo e doveva esserci”, “Diario di un gatto con gli stivali”, le favole più celebri ripercorse alla luce del sentimento del contrario, il libro di poesie Di sogni e d’amore – Poesie 1960-1964 (Frassinelli).
Scacco a Dio
Scacco a Dio Einaudi
Le storie ribelli di chi vuol essere altro da sé.
I racconti della sfida che alcuni uomini decisamente speciali, da Catullo a Jonh Fitzgerald Kennedy, hanno mosso a Dio inventandosi un destino diverso da quello che l’Eterno (e la Storia) hanno deciso per loro.


Il suo sito ufficiale è
http://www.vecchioni.it/
Attore e regista, nato a Roma nel 1957, Edoardo Siravo ha recitato nelle compagnie teatrali più rilevanti del panorama nazionale in oltre 120 spettacoli. Ha lavorato, e lavora, anche nel cinema, televisione e nel doppiaggio collaborando con importanti registi e attori  E’ stato la voce di G. Depardieu, di C. Reeve, di J. Irons, Koji Yakusho e di numerosi altri attori. E’ stato assistente alla regia di Giancarlo Sbragia e quindi di alcuni spettacoli con protagonisti, tra gli altri, Michele Placido, Ivana Monti, Anna Teresa Rossini. Per quanto riguarda la lirica, ha curato la regia del Macbeth di Giuseppe Verdi, con Marzio Giossi e Anna Valdetarra, per il Comunale di Vercelli e per la stagione teatrale di Nichelino (TO). E’ sua la regia anche dell’opera Simon Boccanegra per Vercelli, Cuneo e Nichelino. E’ stato docente di recitazione dell’Accademia Nazionale della Calabria con sede a Palmi e collaboratore del Premio Letterario Città di Palmi gemellato con il Premio Viareggio. Per tre anni Direttore Artistico del Teatro San Paolo di Palermo e del Festival di Sabbioneta, ha fatto parte del Comitato Artistico del Festival di Altomonte. Partecipa come docente-regista dell’Accademia d’Arte Drammatica della Calabria al Festival Internazionale delle Scuole di Recitazione di Casablanca dove consegue il premio per la migliore regia e tre premi per i suoi allievi-attori. Ha collaborato con le maggiori riviste specializzate dello spettacolo ed è Presidente della Cooperativa di doppiaggio Sonora. E’ inoltre socio S.I.A.E., traduttore e autore di numerosissimi Recital realizzati nei migliori teatri italiani. E’ uno dei volti più noti della Televisione Italiana che lo vede protagonista in molti sceneggiati ed è uno dei personaggi principali della soap opera Vivere. E’ il Direttore Artistico del Festival di Volterra. Ha fondato nel 2004 la Compagnia Molise Teatro di cui è Direttore Artistico.
Edoardo Siravo
Awa Ly
Awa è nata a Parigi da genitori senegalesi ed ha vissuto nella capitale francese la maggior parte della propria vita, in un quartiere dove diverse culture si intrecciano influenzandosi reciprocamente. L'unione, l'incontro tra queste diverse culture risulta palese ed inequivocabile dall'ascolto del suo repertorio fatto di pop'n jazz ed eseguito solo con chitarra e voce, che  si caratterizza per una bellissima timbrica vocale, calda ed espressiva 
tuttilibri Formia