HomePresentazioneProgramma 2017Ultime edizioniLibro degli ospitiContattiPagina You Tube



Padre Maurizio Patriciello e Nadia Toffa Sabato 13 settembre 2014 - ore 21.00
Gaeta - Via Annunziata, Quartiere Medioevale
- Ingresso libero -

Incontrare Padre Maurizio è un privilegio. Con la battaglia di civiltà che tenacemente porta avanti nella Terra dei fuochi, difende il diritto alla vita di ognuno di noi. Insieme a lui, in quest’occasione, Nadia Toffa apprezzata giornalista d’inchiesta della trasmissione Le Iene.
Omaggio musicale del Quartetto d'archi del conservatorio "L. Refice" di Frosinone.
Padre MAURIZIO PATRICIELLO - Sacerdote della Parrocchia di San Paolo Apostolo a Caivano, in provincia di Napoli, è entrato in seminario a ventinove anni, dopo aver lavorato come paramedico in ospedale. E' da sempre impegnato in una faticosa lotta contro la criminalità e porta tenacemente avanti una battaglia di civiltà nella Terra dei fuochi devastata dai rifiuti tossici. Per la sua comunità è un vero faro, punto di riferimento irrinunciabile anche per il movimento civile nato per chiedere la bonifica di quella Terra. Praticità, concretezza, generosità, una capacità di comunicazione non comune, unite a una fede inscalfibile, ne hanno fatto un esempio di primordine di sacerdote che opera tra la gente, uno degli uomini dai quali la Chiesa di Papa Francesco vuole essere rappresentata.

La casa editrice Imprimatur ha pubblicato lo scorso anno i suoi scritti, alcuni pubblicati da Avvenire, con il titolo Vangelo dalla Terra dei fuochi. A febbraio è arrivato in libreria Non aspettiamo l'Apocalisse, scritto con il giornalista Marco Demarco (Rizzoli). E' un libro bellissimo che ci insegna cosa può succedere quando un territorio, in questo caso quella che un tempo era la meravigliosa Campania felix, viene completamente abbandonato a se stesso nell'indifferenza generale. Ma è anche la storia di un uomo illuminato, che spiega come un problema apparentemente localizzato, in realtà ci riguarda tutti da vicino. 
E questo sia perché i rifiuti tossici sono interrati ovunque (nel nostro Paese e non solo), sia perché è possibile difendersi solo assumendo comportamenti etici: nessuno può salvarsi da solo. Gli siamo grati perché difende il diritto alla vita di ognuno e perché ci ricorda il valore della Bellezza, che può davvero salvare il mondo 'solo se riusciremo a vederla, immaginarla, costruirla. Se dal caos saremo in grado di costruire l'eleganza dell'ordine'.

NADIA TOFFA Toffa nasce a Brescia. Dopo la laurea in Lettere e Filosofia inizia a lavorare per emittenti televisive locali conducendo programmi di intrattenimento, notiziari e realizzando reportage di cronaca. Dal 2009 è inviata di punta del programma televisivo Le Iene, su Italia1, per il quale è autrice di numerose inchieste. Tra le più importanti, quelle sulle truffe compiute dalle farmacie ai danni del Servizio Sanitario Nazionale, sulla proliferazione delle sale slot in Italia, sulla pedofilia on line, sullo smaltimento illegale dei rifiuti in Campania e il crescente tasso di tumori tra Napoli e Caserta, oltre al servizio sulla 'terra dei veleni' a Crotone.
Ad aprile di quest'anno ha pubblicato  Quando il gioco si fa duro. Dalle slot machine alle lotterie di Stato: come difendersi in un Paese travolto dall'azzardomania (Rizzoli): un'inchiesta sconcertante per capire chi vince davvero e perché i giocatori patologici sono sempre di più. Nadia Toffa  ricostruisce l'evoluzione del business dell'azzardo in Italia e dei provvedimenti (non) presi dallo Stato. Ha raccolto testimonianze sul campo e raccontato storie esemplari al limite del surreale. Infine ha stilato due preziosi decaloghi che spiegano con chiarezza cosa fare e cosa non fare per salvare un malato d'azzardo dai suoi demoni.

 

Il Quartetto d'archi del Conservatorio Refice di Frosinone è composto da musicisti professionisti che vantano attività artistiche di prestigio nei più famosi teatri italiani ed esteri, da oltre 10 anni compiono nel territorio una meritoria opera di divulgazione culturale effettuando numerosi concerti e arricchendo manifestazioni di diverso genere con interventi musicali. 
Sono impegnati attivamente nella didattica insegnando nelle scuole medie a indirizzo musicale della provincia e gestendo orchestre di giovani musicisti. Il loro repertorio spazia dalla musica classica a quella moderna affrontando autori che vanno da Bach a Piazzolla, da Pietro Mascagni a George Gershwin, Cole Porter e Henry Mancini. I Musicisti del quartetto si avvalgono anche della collaborazione di altri professionisti della provincia formando ensemble più grandi, dall'orchestra d'archi alla grande orchestra sinfonica con il coro.
Marco Palmigiani – Violino I , Nataliya Nykolayishyn– Violino II  
Irene Gizzi – Viola, Donato Cedrone – Violoncello   
tuttilibri Formia